large_4392053621

Questo itinerario di educazione alla mondialitá per la scuola secondaria prende avvio da un gioco di simulazione che permette di sperimentare alcune dinamiche che caratterizzano il commercio internazionale. Gli incontri successivi ritornano sul tema degli squilibri mondiali per fare riflettere i ragazzi su alcune possibili scelte personali di solidarietá e di condivisione.
Obiettivi
- Stimolare atteggiamenti di curiosità e di apertura nei confronti delle problematiche planetarie
- Indurre a riconoscere gli elementi di ingiustizia presenti nella distribuzione delle risorse a livello
mondiale
- Aiutare a mettere a fuoco il proprio atteggiamento mentale difronte ad una realtá di squilibri
- Stimolare la riflessione sul ruolo dei consumatori e sulle responsabilità personali
- Favorire cambiamenti nello stile di vita orientati a scelte di sobrietà e di condivisione
Tempi
Due o tre incontri di due ore ciascuno
Contenuti
1) Gli scambi commerciali: è un gioco di simulazione in cui i ragazzi possono sperimentare alcuni dei meccanismi che caratterizzano il commercio internazionale e che influenzano i rapporti fra Nord e Sud del mondo.
2) Il viaggio del cacao: è un percorso interattivo che, seguendo le varie fasi della produzione della cioccolata, porta a riflettere sul proprio ruolo di “libero” consumatore.
3a) Gli squilibri del mondo ci interpellano: dopo alcune attività volte a prendere coscienza della distribuzione della popolazione e del reddito mondiale, si cerca di mettere a fuoco il proprio atteggiamento di fronte a tale realtà e di individuare buone prassi e scelte personali per un'economia più equa.
3b) Il volontariato internazionale, proposta di speranza in un mondo di squilibri: incontro con un volontario internazionale per conoscere le sue motivazioni a partire ed il progetto in cui ha lavorato.
3c) Gli Obiettivi del Millennio: è una riflessione-conversazione con gli alunni su alcune possibili alternative, alla portata di tutti, a partire dagli Obiettivi del Millennio.
Metodologia
- giochi di simulazione
- lavoro a piccoli gruppi
- momenti di comunicazione frontale
- attività interattive
- rielaborazione in gruppo
Translate »