411

Questo itinerario di educazione alla mondialitá per la scuola secondaria di primo grado prende avvio da un gioco di simulazione che permette di sperimentare alcune difficoltá vissute quotidianamente da tanti ragazzini dei paesi impoveriti. L’ incontro successivo avvicina e interroga la classe sul vissuto di tre giovanissimi peruviani che aiutano la famiglia come riciclatori di immondizie nelle discariche di Lima.
Obiettivi
- Sensibilizzare, con dati ed informazioni, su alcuni aspetti della problematica dei bambini lavoratori.
- Indurre a riconoscere gli elementi di ingiustizia presenti nel mondo e stimolare a riflettere sulle cause.
- Invitare ad esprimere un opinione propria nei confronti del problema del lavoro minorile ed invitare ad una riflessione personale.
Tempi
Due incontri di due ore ciascuno
Contenuti
1) Il gioco dei sacchetti di carta: è un gioco di simulazione che permette di immedesimarsi e di sperimentare alcune delle difficoltà e dei problemi di sopravvivenza quotidiana di tanti ragazzini dei Paesi impoveriti.
2) Con il futuro...alle spalle: è un incontro interattivo che, a partire da un articolo di giornale, permette di conoscere da vicino la storia di tre ragazzini lavoratori peruviani e di riflettere in gruppo su alcuni aspetti della problematica.
Metodologia
- giochi di simulazione
- lavoro a piccoli gruppi
- momenti di comunicazione frontale
- attività interattive
- rielaborazione in gruppo
Translate »