Giovani protagonisti

Posted by Gestore Sito accri biblio, With 0 Comments, Category: Senza categoria,

 

IL CONTESTO

Le associazioni di Volontariato ACCRI, A.Ma.Re il rene, G. de Banfield, CAV e Trieste Altruista, facenti parte dell’aggregazione “Tessere la rete dell’integrazione sociale” sono impegnate in attività di volontariato in settori diversi e condividono la preoccupazione di fronte ad un contesto sociale permeato da individualismo, competizione, pregiudizi e paure.

 

COSA PROPONIAMO ALLA SCUOLA?

La proposta è quella di coinvolgere i ragazzi, affiancati da un facilitatore, in un lavoro sul proprio vissuto personale che li avvicini al mondo del volontariato, aiutando le associazioni a ripensare le modalità e il linguaggio dell’attivazione giovanile all’interno della comunità di appartenenza. Si propongono tre incontri da due ore per classe o gruppi di classi (condensabili anche in due incontri).

 

COSA CHIEDIAMO AGLI STUDENTI?

Ai/lle ragazzi/e chiediamo di contribuire a ripensare ai temi dell’attivazione e a calibrare il linguaggio usato per comunicarla. L’auspicio è che il lavoro porti alla realizzazione di un prodotto comunicativo, anch’esso seguito da un esperto.

 

I INCONTRO

Patto di lavoro: presentazioni e spiegazioni delle modalità di lavoro e degli esiti attesi.

  • Il volontariato oggi: attivazione a favore di persone che hanno dei bisogni e traggono beneficio dall’attivazione di altri. Panoramica sulle associazioni del territorio.
  • Introduzione del concetto di scambio, dare/ricevere, etica come arricchimento per sé e per gli altri, rispetto per sé e per gli altri, crescita per sé e per gli altri.
  • Una prima esplosione del concetto di altro: altro è chi mi sta vicino, altro può essere la comunità, la scuola, la città, altro è chi ha bisogno e non può rispondere in autonomia al proprio bisogno.
  • Proposta di lavoro: in piccoli gruppi, ogni gruppo riflette su una parola chiave, pensandola riferita a sé stesso e all’altro.
  • Raccolta di quanto emerso, condivisione, considerazioni. Il materiale emerso verrà trascritto e fatto pervenire ai ragazzi/e prima del secondo incontro.

 

II INCONTRO

Intervista di gruppo con il metodo del focus group sulla domanda:

  • Quali sono le condizioni per cui voi sareste disposti ad attivarvi (per l’altro)?
    1. Brainstorming
    2. Prima votazione, individuazione delle più votate, breve discussione
  • Seconda votazione
  • Breve discussione su quanto emerso. Chiusura.

 

III INCONTRO

  • Pensieri e considerazioni sull’incontro precedente
  • Avvio del secondo focus: sulla base di quanto avete detto la volta scorsa, quali sono le parole, i verbi, che potrebbero sollecitare una attivazione?
    1. Brainstorming
    2. Prima votazione, individuazione delle più votate, breve discussione
  • Seconda votazione
  • Valorizzazione del lavoro emerso.
  • In chiusura e in parallelo avviene la raccolta di eventuali disponibilità a realizzare un prodotto comunicativo (video?) e a visitare le realtà associative.

 

METODOLOGIA

  • Ricerca-azione: processo di ricerca che si sviluppa secondo azioni cicliche che si rialimentano tra loro; il metodo prevede che i soggetti coinvolti si pongano delle domande e cerchino delle risposte in prima persona anche grazie all’esperienza. Le procedure essenziali della ricerca – azione possono individuarsi in: pianificazione, azione, osservazione e riflessione.
  • Intervista focus: intervista di gruppo con il metodo del focus group, tecnica di rilevazione per la ricerca sociale basata sulla discussione tra un piccolo gruppo di persone che avviene in presenza di uno o più moderatori ed è focalizzata su un argomento che si vuole indagare in profondità.

 

Per info tel. 040307899 - mail biblio@accri.it

Translate »