Sostieni l'ACCRI con un'offerta libera!
Effettua il tuo versamento o bonifico sui conti intestati all'ACCRI:
  • - sul c/c postale n. 13482344 
  • - online con la carta di credito (o prepagata) tramite il portale garantito da Banca Etica (N.B. la sicurezza viene evidenziata in alto a sinistra dal lucchetto chiuso e dall'acronimo https, che si visualizzeranno sulla striscia dell'indirizzo pagina o browser)

Dona ora-04

*
ATTENZIONE! Le donazioni alll'ACCRI  sono deducibili o detraibili
Essendo l'ACCRI ONG - Organizzazione Non Governativa riconosciuta idonea ai sensi della legge n. 49 del 26/02/1987 – e ONLUS - Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale ai sensi del D. Lgs. n. 460/97 – le persone o le imprese che effettuano una donazione possono decidere liberamente il trattamento fiscale di cui beneficiare.
La tua donazione gode di benefici fiscali!
Per le persone fisiche
Ci sono due possibilità in base alla normativa:
- detrarre dall'imposta lorda il 26% dell'importo donato, fino ad un massimo di 30.000 euro (L’art. 1, co. 137, della Legge n. 190/2014 ha modificato l’art. 15, co. 1.1, del D.P.R. n. 917/1986. Vedi anche ’art. 100, co. 2, lett. h), del Tuir);
- dedurre dal tuo reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000 euro annui (Decreto Legge 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005).
In alternativa, in base al regime fiscale applicato alle erogazioni liberali alle ONG, c'è un'altra possibilità:
- dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato (art. 10, comma 1 lettera g del D.P.R. 917/86);

Per le imprese
Ci sono due possibilità in base alla normativa:
- dedurre dal reddito le donazioni per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d'impresa dichiarato (L’art. 1, co. 137, della Legge n. 190/2014 ha modificato l’art. 15, co. 1.1, del D.P.R. n. 917/1986. Vedi anche ’art. 100, co. 2, lett. h), del Tuir);
- dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14, comma 1 del D. L. 35/05 convertito in legge n. 80 del 14/05/2005).
I soggetti (persone o imprese) che effettuano la donazione devono indicare come causale del versamento "donazione /elargizione liberale /erogazione" ed eventualmente indicare il progetto che si vuole sostenere. Per fruire dei benefici fiscali concessi dalla legge è necessario conservare:
  • - la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
  • - l'estratto conto della carta di credito, per donazioni con carta di credito;
  • - l'estratto conto del conto corrente (bancario o postale), in caso di bonifico o RID.
N.B. Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro. Le donazioni in contante non rientrano in alcuna agevolazione.

Per maggiori informazioni: trieste@accri.it

367

 

 

Translate »