tripla-radio-1024x455
Dove
Ciad – Capitale N’Djamena.
Settori
Cultura e pluralismo religioso; comunicazione sociale e informazione; cooperazione tra comunità/scambi.
Partner:
Arcidiocesi di N’Djamena; Missionari Comboniani in Ciad.
Finanziatori
Provincia Autonoma di Trento (PAT); partner locali; privati.
Beneficiari diretti
  • - la popolazione residente in un raggio di 80 km rispetto al Centro RTV Présence (Diocesi di N’Djamena), sede della radio;
  • - il personale tecnico, professionale e amministrativo del Centro e gli agenti delle radio locali, che verranno formati per la gestione delle attività della radio;
  • - i direttori e i membri dei cori ed orchestrine e 120/150 giovani che verranno formati sui temi musicali.
Durata: 3 anni
Descrizione sintetica del contesto
Nel 1972 il vescovo gesuita francese di N’Djamena, Paul-Pierre-Yves Dalmais, fonda la radio diocesana “Arc-en-Ciel” per venire incontro ad una richiesta del Governo locale volta a garantire la laicità e la libertà religiosa. “Arc-en-Ciel” nasce, dunque, come mezzo di orientamento e formazione al rispetto reciproco e alla convivenza pluri-culturale e pluri-religiosa. La radio è di proprietà della Diocesi ed è l’unica radio cattolica della capitale.
La necessità di una radio emerge dall’interesse della stessa popolazione cattolica di N’Djamena di ogni estrazione: le comunità di base, le parrocchie, le comunità religiose, ma anche dai cittadini non necessariamente cattolici che cercano fonti di informazione alternative. Il palinsesto radiofonico prevede un’estesa programmazione giornaliera ma, a causa di gravi carenze tecniche e strumentali, la radio trasmette saltuariamente solo per poche ore.
Il progetto “Arc-en-ciel”, attraverso la ristrutturazione fisica e logistica della sede operativa ed una rinnovata produzione radiofonica, televisiva e musicale – i tre pilastri della comunicazione sociale in Africa – si rivolge in particolare ai giovani con un messaggio globale umanizzante e capace di rispondere alle innumerevoli sfide sociali, economiche, culturali e religiose della capitale N’Djamena e di tutto il Paese.
Obiettivi e attività del progetto
L’obiettivo del progetto è quello di promuovere e diffondere il pluralismo e la convivenza interreligiosa in un contesto culturalmente e socialmente deprivato, mediante l’uso dei mass media, attraverso le seguenti attività:
  • - l’acquisto e l’installazione delle attrezzature per rendere la radio autonoma dal punto di vista energetico;
  • - la formazione del personale addetto alla gestione del Centro RTV Présence di N’Djamena e della radio;
  • - la realizzazione di due programmi TV settimanali per conto della Conferenza Episcopale da diffondere sul canale TV nazionale;
  • - la coordinazione dei palinsesti della 5 radio cattoliche e la produzione di programmi comuni su temi d’attualità;
  • - la formazione professionale, nelle parrocchie, dei direttori dei vari cori, delle orchestrine, dei compositori, ecc.;
  • - la formazione musicale dei giovani.
 
Risorse economiche ed umane
Il costo complessivo del progetto è di 246.588,20 €. I partner contribuiscono alla realizzazione delle opere con le seguenti percentuali: 73% Provincia Autonoma di Trento; 5% ACCRI; 4% Diocesi di N’Djamena; 4% Missionari Comboniani in Ciad; 12% gruppi di appoggio in Trentino; 2% cinque diocesi del Ciad.
Risultati raggiunti
Ad oggi, grazie all’installazione del traliccio per l’antenna, la radio ha ripreso a trasmettere quotidianamente per alcune ore; sono stati ristrutturati e organizzati i locali che ospitano la struttura della radio ed è iniziato il lavoro di digitalizzazione del materiale d’archivio. Infine, sono stati realizzati 2 cicli di formazione musicale per i responsabili dei cori e della liturgia e per i giovani delle parrocchie di N’Djamena.
Translate »