Responsabili di tutto

Sono trascorsi 50 anni da quando don Lorenzo Milani, in risposta ad un attacco gratuito di alcuni cappellani militari nei confronti degli obiettori di coscienza al servizio militare, ha scritto loro la lettera che sarà conosciuta in seguito con il titolo di: "L'obbedienza non è più una virtù".
Una lettera profetica e sempre attuale (vedi video) che trasmette rispetto e amore per il Vangelo e per la Costituzione, u
na lettera scomoda sia per la Chiesa che per lo Stato, messi di fronte alle loro palesi contraddizioni ed ipocrisie.
Una lettera che non lascia indifferenti, che coinvolge, che fa riflettere, che toglie il velo dagli occhi e fa vedere la realtà così com'è, senza retorica né mistificazione. Un richiamo ad essere responsabili fino in fondo dei nostri atti. Un invito ad: "Avere il coraggio di dire ai giovani che essi sono tutti sovrani, per cui l’obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l’unico responsabile di tutto". Leggi la lettera

Venerdì 6 marzo alle ore 14.50 va in onda su RAI Radio1 la trasmissione dell'accesso realizzata dall'ACCRI sul tema: "Coltan insanguinato". Nello spazio autogestito Dario Santin e Gianluca Lemma parleranno del coltan, del perché questo minerale ci riguarda da vicino e cosa possiamo fare per cambiare la situazione devastante legata al suo sfruttamento nella R.D. del Congo. La trasmissione potrà essere seguita da chiunque online oppure alla radio, sulle sole frequenze della diffusione regionale della RAI nel FVG Leggi ancora

A Trento, a Trieste e a Gorizia sono in corso le sperimentazioni delle Unità Didattiche preparate dalle insegnanti dei due gruppi di lavoro, nel contesto del progetto europero per la revisione dei curricula di studio. La sperimentazione è il cuore del progetto perché quanto elaborato passi alla prova dei fatti  mostrando eventuali debolezze da correggere e i punti di forza da enfatizzare. Le unità didattiche elaborate sono due:  "La crisi del '29" nel Trentino mentre "Perché si emigra?" nel FVG. Dal lavoro in classe ci si aspetta anche l'emergere di situazioni non previste a tavolino, dovute al vissuto e alle esperienze degli studenti, che potranno arricchire ulteriormente il lavoro svolto. Dopo la sperimentazione, raccolti gli elementi di valutazione, le Unità Didattiche passeranno alla loro stesura definitiva e saranno quindi pronte per la pubblicazione e la condivisione con le scuole italiane ed europee interessate. Leggi tutto

La FOCSIV ha esortato le ONG federate a partecipare ed un'iniziativa politica che il CIDSE (Cooperazione Internazionale per lo Sviluppo e la Solidarietà) - la rete delle organizzazioni Cattoliche allo sviluppo europee di cui la Federazione fa parte e di cui il Vice-presidente dell'ACCRI Adelmo Calliari è delegato - sta portando avanti con numerosi Vescovi del Sud e del Nord del mondo. Un'azione di lobby verso i governi e i parlamentari europei affinché approvino nei prossimi mesi un regolamento che proibisca l'approvigionamento di risorse minerarie nei paesi in conflitto da parte di imprese europee. L'accaparramento di queste risorse  infatti, finanzia numerose guerre che causano milioni di morti (solo nella R.D. del Congo 6-8 milioni). Guerre che provocano il dramma dei bambini soldato, gli stupri di guerra e  la distruzione delle famiglie e di ogni prospettiva di sviluppo... Leggi tutto

La campagna Abbiamo riso per una cosa seria torna nelle piazze e nelle parrocchie il 16 e 17 maggio con alcune novità. Oggi parliamo della prima di queste: l'obiettivo. Si è parlato fino all'anno scorso di diritto al cibo in un modo piuttosto generico, ora la campagna entra nel vivo delle possibili azioni per garantirlo, promuovendo l'agricoltura familiare. "La fame si vince in famiglia" è infatti il nuovo slogan che vuole promuovere un'inversione di marcia rispetto alle politiche agricole industriali che promettevano di vincere la fame ma... Leggi tutto

Bolivia, San Isidro - Alice e Andrea: Abbiamo visitato i diversi luoghi di realizzazione del progetto, in un vero e proprio viaggio di avventura, tra strade sterrate e guadi di fiumi, campi di granoturco e boschi di cactus. Ci accompagnano in questa scoperta almeno un membro per ogni partner, per spiegarci la storia di ogni presa d'acqua, di ogni tubazione, di ogni difficoltà, di ogni soddisfazione... Leggi tutto

DONA ORA CON UN CLICK!
Share
Tweet
Forward
+1
Share
Se non visualizzi correttamente la newsletter clicca qui
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questa newsletter sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia
 Contatti: biblio@accri.it

cancellami da questa lista    aggiorna i tuoi dati personali