Tecnologia intelligente

Poca terra e poca acqua = tanto raccolto. Sembra la promessa di una nuova rivoluzione verde basata su agrochimici e meccanizzazione pesante o, al limite, il canto delle sirene dei semi OGM, invece è un metodo agricolo, chiamato biointensivo, che usa soprattutto... l'intelligenza. La vanga è l'unico attrezzo tecnologico indispensabile dopo di che si tratta di seguire sperimentate regole per la preparazione del terreno e per tutte le altre fasi fino alla raccolta, che può essere anche il 100% in più rispetto agli standard attuali. E senza impoverire il terreno né avvelenare persone e ambiente. E' questa la nuova rivoluzione (veramente) verde, a misura di piccolo agricoltore, di famiglia contadina rurale o urbana.

Si terrà a Trieste nel parco di San Giovanni, l'edizione 2015 dell'Incontro Nazionale dell'Economia Solidale (INES). Si svolgerà dal 19 al 21 giugno e sarà organizzato dal Forum per i Beni Comuni e l'Economia Solidale del Friuli-Venezia Giulia, al quale aderisce anche la nostra Associazione. L'ACCRI intende contribuire al programma con la presenza di uno dei massimi esperti mondiali, il messicano Juan Manuel Martinez, promotore di un rivoluzionario metodo di coltivazione, il biointensivo. Proporrà dei laboratori pratici e teorici nell'ambito di INES e, successivamente, in altrelocalità del Triveneto.
Il programma e la sostenibilità dello stesso non sono ancora certi, ma visto l'interesse suscitato riteniamo di riuscire a concretizzare Leggi tutto 

24 persone, 12 uomini e 12 donne, 16 paesi (dall’Italia all’Australia, passando dall’Africa dell’Est, dell’Ovest e arrivando fino in Bolivia), 4 continenti. La metà di loro ha tra i 24 e i 29 anni. Lavorano principalmente nel mondo del non profit e della cooperazione internazionale, nei settori dell’educazione e delle nuove tecnologie. Sono i partecipanti al corso sulle ICT per lo sviluppo che è iniziato giovedì 19 febbraio.. Leggi tutto

Nel settore non profit e nel giornalismo, ma anche nella ricerca di un’occupazione, Twitter è diventato uno dei canali più importanti per stringere relazioni e promuovere la tua attività. Nel corso imparerai a impostare la tua presenza su Twitter: chi seguire, quali e quanti tweet scrivere, come coinvolgere i tuoi follower e influenzare una comunità di utenti. Imparerai a... Leggi tutto
Il progetto Tessere la rete prende il largo! Giovedì 12 marzo alle ore 18 a Trieste, presso il CSV-FVG, si terrà l'incontro iniziale delle 25 associazioni aderenti.
L'incontro è finalizzato a definire insieme il programma formativo volto a superare la frammentarietà e a promuovere sinergie che possano valirizzare la ricchiezza dei nostri servizi alla cittadinanza di Trieste.

Da Alice e Andrea dalla Bolivia: "Vi presentiamo la mappa! In questi ultimi tempi ci stiamo occupando della socializzazione del progetto idrico in tutte le 18 comunità della valle del San Isidro: in pratica, organizziamo un'assemblea in ogni comunità per raccontare ciò che è stato realizzato e quanto rimane da fare, gli attori coinvolti, documentando le fasi del progetto. Alcune comunità non avevano chiaro che la rete idrica non si fermava a San Isidro, ma proseguiva nella valle alta per altri 25-28 km. Non sapevano che dai loro rubinetti non sarebbe più uscita l'acqua marroncina di adesso, bensì l'acqua cristallina delle sorgenti del fiume San Isidro, protette dal parco dell'Amborò, lontane dall'inquinamento e... dalle mucche! Si prevede che i lavori per la costruzione della rete idrica nella valle alta possano iniziare alla fine di marzo, quando termineranno le attività dei topografi. Il mese di gennaio infatti..." Leggi tutto

Dopo l'annuncio del sostegno all'agricoltura familiare da parte della campagna del riso, la seconda novità dell'edizione del 2015 è che la raccolta fondi sarà destinata al progetto "Building our future" di Iriamurai, in Kenya.

Una delle articolazioni del progetto riguarda infatti l'autosufficienza alimentare di un'area, quella della vasta parrocchia di Iriamurai nell'Eastern Province, soggetta a lunghi periodi di siccità.

La prima fase del progetto, nel quale sono impegnati due volontari dell'ACCRI Sara e Matteo, è dedicata al censimento delle risorse idriche, alla realizzazione di sbarramenti per la raccolta dell'acqua piovana, all'acquisto di cisterne (tank) perla sua successiva accumulazione e alla costruzione delle realtive basi in cemento. Seguiranno la recinzione dei terreni agricoli e l'installazione degli impianti di irrigazione a goccia. Contemporaneamente sarà dato avvio alla formazione delle 180 famiglie beneficiarie su... Leggi tutto

DONA ORA CON UN CLICK!
Share
Tweet
Forward
+1
Share
Se non visualizzi correttamente la newsletter clicca qui
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questa newsletter sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia
 Contatti: biblio@accri.it

cancellami da questa lista    aggiorna i tuoi dati personali