Cosa prevedono gli accordi?

Ciao *|FNAME|*,
FOCSIV insieme alle piattaforme ed ONG nazionali ed europee firmatarie della seguente lettera, esprime una profonda preoccupazione per la direzione che ha preso la politica dell’UE, tesa a fermare i flussi migratori attraverso la Libia. Tra le organizzazioni internazionali, quelle italiane sono ancor più preoccupate dell’accordo che il governo italiano ha sottoscritto con il governo libico riconosciuto dall’ONU, senza alcuno scrutinio democratico. La decisione di trasferire la responsabilità della gestione dei movimenti migratori lungo la rotta del Mediterraneo centrale alla Libia non ridurrà gli abusi dei diritti umani, né il traffico. Al contrario, accrescerà significativamente le sofferenze e il male che dovranno patire i migranti. I piani dell’UE aumenteranno gli arresti e le detenzioni dei migranti in Libia e l’esposizione a severi abusi dei diritti umani. Le nostre organizzazioni hanno documentato le prolungate detenzioni arbitrarie, le torture e imaltrattamenti dei migranti e dei rifugiati nei centri di detenzione dopo essere stati intercettati in mare dalle entità libiche che svolgono attività di guardia costiera. [leggi tutto]

LETTERA AL PAPA

In data 20 gennaio è stata firmata e successivamente consegnata a Papa Francesco una lettera redatta da un gruppo di firmatari con una iniziativa denominata nella gioia dell'evangelo. Dal 31 gennaio il testo viene reso pubblico come lettera aperta e può essere sottoscritto da chiunque ne condivida i contenuti e desideri aderire all’iniziativa di solidarietà e di comunione con Papa Francesco. [leggi tutto]


ACCORDO DI PACE IN COLOMBIA

L'ultima, grande marcia delle Fuerzas armadas revolucionarias de Colombia (Farc-Ep) si è conclusa. Quasi settemila ex combattenti del più longevo gruppo della guerriglia latinoamericana hanno compiuto a ritroso il cammino che 52 anni fa li aveva spinti verso la giungla colombiana per avviare la lotta armata contro il potere centrale di Bogotà.  La smobilitazione è uno dei punti centrali dell'accordo raggiunto il 13 novembre scorso dopo la bocciatura del referendum, la revisione dei capitoli più contestati e l'approvazione definitiva da parte del Congresso. [leggi tutto]

DAI PROGETTI: CIAD!

Alcuni aggiornamenti dal progetto Arc en ciel che ci ha visti impegnati nella capitale del Ciad, N’Djamena. Le attività del progetto proseguono, anche grazie alla spinta che l’ACCRI ha voluto imprimere in questi tre anni di attività, ma per il momento il nostro impegno è concluso, quindi buon proseguimento a Padre Luigi e buon ascolto della radio Arc en Ciel! [leggi tutto]


UN SALUTO
 
Venerdì 17 febbraio è mancato un caro amico, Mauro Fracassi. Assieme a Pierluigi Brescancin, papà di Flavia, allora volontaria a Iriamurai, era stato due anni or sono in visita alla missione e aveva realizzato diversi lavori di riparazione e manutenzione di falegnameria, muratura e idraulica, molto utili per la missione e per i nostri volontari. Lo salutiamo con affetto e gratitudine, assieme a don Piero e alla comunità di Iriamurai, sapendo che  il suo ricordo e le sue opere continueranno ad accompagnare il nostro impegno. Foto (da sinistra Mauro, don Piero e Piergiulio in basso Flavia e p. John).
 
Share
Tweet
Forward
+1
Share
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questa newsletter sono rilasciati sotto
Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia