Commento al Vangelo anno 2023


XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO -1 OTTOBRE 2023

Mt 21, 28-32

Per l’evangelista Matteo i capi religiosi del popolo sono malati terminali di POTERE per i quali non c’è nessuna speranza. L’azione di Dio, la potenza di Dio diventa impotente nei loro confronti. Come mai questo?

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 24 SETTEMBRE 2023

Mt 20, 1-16

La società alternativa annunciata da Gesù pone ai lavoratori degli atteggiamenti diversi, che non si accordano con i criteri che vengono normalmente rispettati, secondo le rivendicazioni della giustizia. Il criterio fondamentale è il BISOGNO di chi è chiamato, non il risultato del lavoro …

Leggi il commento di p. Alberto Maggi
d. Mario


XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 17 SETTEMBRE 2023

Mt 18, 21-35

Perdonare è la similitudine con il debito da condonare.
Il Padre accoglie la similitudine e si misura con essa!

d. Mario

Leggi il commento di p. Alberto Maggi


XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 10 SETTEMBRE 2023

Mt 18, 15-20

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.


XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 3 SETTEMBRE 2023

Mt 16, 21-27

Salire a Gerusalemme ed essere messo nella condizione della sofferenza a causa dei sacerdoti e degli scribi: è l’annuncio più diretto. Simone Pietro sente che ciò è in pieno contrasto con quanto egli ha capito di Gesù: Va’ dietro a me, Satana!

Leggi il commento di p. Alberto Maggi

d. Mario


XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 27 AGOSTO 2023

Mt 16, 13-20

Gesù chiede che cosa abbiano capito di lui, lui che è il Figlio dell’uomo. Per mettere i suoi nella migliore disponibilità li conduce al Nord della Palestina, là dove nasce il Giordano, ma anche là dove c’è un apertura profonda sull’Ade, secondo la tradizione antica…

E da proprio da quel posto Gesù offrirà la Promessa più impegnativa a Pietro… figlio di Giona …

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 20 AGOSTO 2023

Mt 15, 21-28

Emerge la differenza tra il chiedere della Donna Sirofenicia e l’atteggiamento dei discepoli e dei più vicini: “mandala via!…”

Il paziente atteggiamento di Gesù che passa dall’insofferenza alla disponibilità che coinvolge senza la possibilità di vantare appartenenze privilegiate …

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 13 AGOSTO 2023

Mt 14, 22-33

E’ un contrasto evidente: il desiderio di Gesù realizzato in solitudine salendo da solo a pregare sul monte e la meraviglia improvvisa sul lago in tempesta da parte di tutti i discepoli.
Disegni diversi e situazioni che portano ad atteggiamenti che verificano il grado di disponibilità.

Qualcuno nel gruppo rende evidente la pretesa e la piccolezza di chi vive il suo momento di distacco con la realtà da assumere per poter maturare senza presunzioni …

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 6 AGOSTO 2023

Mt 17,1-9

Un momento singolare e un avvenimento che trova i tre discepoli nella meraviglia e nella richiesta di poter fermarsi, senza preoccuparsi del tempo nel quale hanno abbandonato gli altri: piuttosto si preoccupano che i due dell’Antico Testamento potessero dare delle indicazioni che sarebbero utili per conoscere meglio la missione di questo Gesù: c’è una possibilità di conoscenza che ancora non hanno percepito?

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.
d. Mario


XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 30 LUGLIO 2023

Mt 13, 44-52

La Parola è preziosa e richiede attenzione come il tesoro che diventa il più grande desiderio.

Di fronte a questo tesoro è significativo l’atteggiamento che si assume e che sa scegliere tra quanto conta e quanto è inutile per la propria vita.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 23 LUGLIO 2023

Mt 13, 24-30

La Parola di Dio è proposta all’ascolto dell’uomo, ma un altro soggetto vi si inserisce e semina un altro contenuto che si oppone alla Parola e il cui risultato sarà totalmente negativo!

L’attenzione del padre accetta di misurarsi con questo contenuto. Altri esempi sono il granello di senape e il lievito che nasconde la sua preziosa capacità di dare un contenuto migliore.

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 16 LUGLIO 2023

Mt 13, 1-23

Dio Padre offre la possibilità di essere liberi, anche nella osservanza della Legge antica. Ma soprattutto privilegia l’essere amato come Padre.

Un esempio ci facilita la comprensione dell’ascoltare la Parola, non semplicemente la Legge. Ci porta l’esempio dell’ascolto della Parola nella dipendenza, o nel terreno sassoso, o nel seme gettato tra i rovi o sul terreno buono…

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 9 LUGLIO 2023

Mt 11,25-30

Dio Padre offre la possibilità di essere liberi, anche nella osservanza della Legge antica. Ma soprattutto privilegia l’essere amato come Padre. Il Padre onora il suo nome accogliendo le caratteristiche umane che superano stanchezza e oppressione nella preoccupazione di non riuscire a completare ogni particolare della Legge. Egli preferisce garantire la dolcezza come senso di ristoro nella vita.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi

d. Mario


XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 2 LUGLIO 2023

Mt 10, 37-42

Gesù disse ai suoi apostoli: «Non abbiate paura (di essi) degli uomini…

Il Messaggio del Vangelo di Matteo ci invita con tutta sincerità ad una limpidezza non semplice nella sola spontaneità e a dare il valore limpido all’attenzione nei confronti dei componenti la famiglia. E ci sono degli inviti non scontati…..

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi e p. José Maria Castillo

d. Mario


XII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 25 GIUGNO 2023

Mt 10,26-33

Gesù disse ai suoi apostoli: «Non abbiate paura (di essi) degli uomini, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto.
E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima.

La paura è una sensazione che può essere legata a diverse categorie di persone. E diventa un condizionamento dal quale difendersi.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


XI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 18 GIUGNO 2023

Mt 9, 36 – 10, 8

Gesù consegna il mistero di Salvezza e ricorda ai Discepoli che “la messe è abbondante ma gli operai sono pochi”. Possiamo tradurre anche come insufficienti….a conoscere ciò che è atteso da chi li accoglie.
E immediatamente richiama il mistero di cui sono portatori e abili da offrire per offrire serenità e pace: “scacciare gli spiriti impuri e guarire ogni malattia e ogni infermità”.

Leggi il commento di d. Paolo Farinella.

d. Mario


CORPUS DOMINI – 11 GIUGNO 2023

Gv 6, 51-58

Non avremmo saputo inventarlo! Lui sì! E l’Eucaristia è la sua presenza che chiede di essere accettata e accolta per accompagnare la nostra giornata, nella sua ordinarietà.
I fedeli rimasero … allibiti e sono cresciuti “mangiando questo pane” e offrendolo a chi condivide la stessa fede.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


SANTISSIMA TRINITÀ – 4 GIUGNO 2023

Gv 3, 16-18

Nicodemo è il soggetto anziano che nella sua disponibilità si incontra con la rivelazione singolare: Dio ha tanto amato il mondo….perché il mondo sappia che non è perduto, ma che è garantito nella Salvezza!

Leggi il commento di José María CASTILLO
d. Mario


DOMENICA DI PENTECOSTE – 28 MAGGIO 2023

Gv 20, 19-23

Gesù ha raccomandato di recarsi in Galilea. Gerusalemme non è più il luogo della vera sacralità.
La Galilea raccoglie gli insegnamenti fondamentali del Regno di Dio: LE BEATITUDINI.

Gesù ricorda che ai discepoli egli dona la PACE che significa il dono di felicità.

Il riferimento si estende a tutte le nazioni: lui solo la Salvezza per tutti i popoli.

Non ci sono più debiti: il solo rifiuto può rimanere a perpetuare un distacco .

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


ASCENSIONE DEL SIGNORE – 21 MAGGIO 2023

Mt 28, 16-20

Gesù ha raccomandato di recarsi in Galilea. Gerusalemme non è più il luogo della vera sacralità.
La Galilea raccoglie gli insegnamenti fondamentali del Regno di Dio: LE BEATITUDINI.

Il riferimento è a tutte le nazioni: lui solo è la Salvezza per tutti i popoli.

Qui garantisce la sua presenza “fino a quando il tempo sarà compiuto”.

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

d. Mario


VI DOMENICA DI PASQUA – 14 MAGGIO 2023

Gv 14, 15-21

Gesù dona la sicurezza!
Il dialogo di Gesù con i discepoli è intriso di incomprensioni e di richieste, ma è fatto di incomprensione e di allusioni rassicuranti.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


V DOMENICA DI PASQUA – 7 MAGGIO 2023

Gv 14, 1-12

Gesù dona la sicurezza!
Il dialogo di Gesù con i discepoli è intriso di incomprensioni e di richieste, ma è fatto di incomprensione e di allusioni rassicuranti.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

d. Mario


IV DOMENICA DI PASQUA – 30 APRILE 2023

Gv 10,1-10

Gesù è il pastore vero, quello autentico!

Gesù è il Pastore vero. Non è un mercenario e non è un ladro che conduce le pecore perché vuole ottenere un suo interesse. Egli è il pastore vero che dona la sua Vita come la offre il Padre.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi

d. Mario


III DOMENICA DI PASQUA – 23 APRILE 2023

Lc 23, 13-35

IL FATTO DELLA RISURREZIONE è essenziale nella Redenzione. Quanto riferiscono le donne di aver trovato nella scoperta della tomba vuota porta alla constatazione che obbliga i discepoli a una riflessione che è essenziale per conoscere il fatto straordinario. Corrono, ma la scoperta reale è visibile nel lenzuolo ancora avvolto.

Leggi il commento al vangelo.


Buona Pasqua!

d. Mario


II DOMENICA DI PASQUA – 16 APRILE 2023

Gv 20,19-31

Otto giorni dopo venne Gesù.

“E disse loro «Pace a voi!»”. Quello di Gesù non è un augurio, non dice “La pace sia con voi”, ma offre un dono. “Pace”, nella cultura ebraica indica tutto quello che concorre alla pienezza della felicità delle persone.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi


DOMENICA DI PASQUA – RISURREZIONE DEL SIGNORE

Gv 20,1-9

IL FATTO DELLA RISURREZIONE è essenziale nella Redenzione. La riflessione ci obbliga ad accogliere la Parola così come ci impegna anche abbandonando i soli segni visibili della stessa Risurrezione.

Un invito ad accogliere in umiltà la necessità di cercare il RISORTO.

Leggi il commento di p. Aberto Maggi.

Buona Pasqua!

d. Mario

PS: vogliamo ricordare che martedì 4 aprile u.s., in Cile, è morto padre Bruno Predonzani.


DOMENICA DELLE PALME – 2 APRILE 2023

Mt 21,1-11

La giornata di domenica è chiamata “DOMENICA DELLE PALME” per fissare l’attenzione sull’entrata di Gesù a Gerusalemme. Noi ci soffermiamo sul modo con il quale Gesù entra a Gerusalemme e che richiama le indicazioni del profeta come segno del Messia che mostra i segni della volontà del Padre. Il commento di p. CASTLLO.
Buona Domenica delle Palme!

d. Mario


V DOMENICA DI QUARESIMA – 26 MARZO 2023

Gv 11,1-45

La Risurrezione di Lazzaro e l’atteggiamento di MARTA e di MARIA … E’ la correzione nell’accogliere la continuità della Vita del morto-risorto. Quanti aspetti da togliere dalle nostre sofferenze nella morte…!

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


IV DOMENICA DI QUARESIMA – 19 MARZO 2023

Gv 9,1-41

Ci è presentato l’episodio dell’evidenza: la guarigione di un cieco. Viene contraddetto dai Farisei ed egli può solo constatare l’avvenimento che lo inserisce nella normalità di ogni altro essere umano.

Anche la sua gratitudine è contestata dalla sua difficoltà a dare spiegazioni che non conosce: gioisce per il dono che gli è stato fatto! Dare spiegazioni è una richiesta che egli potrà spiegare con una riflessione successiva…

Leggi il commento di Josè Maria Castillo.

Buona Domenica!

d. Mario


III DOMENICA DI QUARESIMA – 12 MARZO 2023

Gv 4, 5-42

La donna di Samaria! Non è donna che dà prove di integrità sociale! E’ una donna che incontra Gesù e accetta di discorrere con lui…!
E’ disponibile a riconoscere ciò che giova nel suo comportamento per essere autentica… E molti dei suoi conoscenti possono imparare…!

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


II DOMENICA DI QUARESIMA – 5 MARZO 2023

Mt 17,1-9

Il progetto da lasciare nelle mani degli Apostoli e dei discepoli trova degli ostacoli nel cercare ciò che è naturale: la motivazione della riuscita apprezzata da tutti.

Accettare di essere sale e luce del mondo significa accettare una logica diversa da ciò che è … logico; significa accettare di rivedere i precetti che hanno bisogno di essere rivisti e rivissuti.

LA TRASFIGURAZIONE non è il segno di una grandezza e di una divinità che si impone, ma è la ridimensione della festa delle capanne che portava la motivazione di una gioia che diventa esaltazione perché il Signore che ci ha guidati alla Salvezza!

Non ditelo ancora a nessuno …

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


I DOMENICA DI QUARESIMA – 26 FEBBRAIO 2023

Mt 4, 1-11

Il progetto da lasciare nelle mani degli Apostoli e dei discepoli trova degli ostacoli nel cercare ciò che è naturale: la motivazione della riuscita apprezzata da tutti.
Accettare di essere sale e luce del mondo significa accettare una logica diversa da ciò che è … logico; significa accettare di rivedere i precetti che hanno bisogno di essere rivisti e rivissuti.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi

Buona Domenica!

d. Mario


VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 19 FEBBRAIO 2023

Mt 5, 38-48

Gesù propone una nuova relazione con Dio, che non può essere più contenuta nell’antica alleanza.
Per questo, nel capitolo 5 di Matteo, dopo aver proclamato le beatitudini, Gesù inizia una serie di prese di distanze, dicendo: “ Avete inteso che fu detto: occhio per occhio e dente per dente ”.
Gesù prende le distanze da tutto questo: “Ma i o vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu porgigli anche l’altra ”.
Si tratta di disarmare l’altro, “e a chi ti vuole portare in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello”: è una persona prepotente e a questa lascia anche quello che non poteva prendere e tu sarai più libero.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.
Buona domenica!


VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 12 FEBBRAIO 2023

Mt 5, 17-37

Il progetto da lasciare nelle mani degli Apostoli e dei discepoli è chiaro per Gesù.
Lo annuncia nelle indicazioni che esprime nel cap. 5 di Matteo: le BEATITUDINI: è l’elenco di ciò che indica l’impegno di coloro che intendono seguire l’insegnamento di Gesù e le conseguenze della accoglienza per esserne testimoni.

La sintesi sta nell’impegno ad accettare di essere sale e luce del mondo!

Essere LUCE ed essere SALE nel mondo significa accettare di svolgere il ruolo di guida dell’umanità che lotta continuamente per rivedere costantemente ciò che è orientato al significato delle BEATITUDINI….

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 5 FEBBRAIO 2023

Mt 5, 13-16

Il progetto da lasciare nelle mani degli Apostoli e dei discepoli è chiaro per Gesù.

Lo annuncia nelle indicazioni che esprime nel cap. 5 di Matteo: le BEATITUDINI: è l’elenco di ciò che indica l’impegno di coloro che intendono seguire l’insegnamento di Gesù e le conseguenze dell’accoglienza per esserne testimoni.

La sintesi sta nell’impegno ad accettare di essere sale e luce del mondo!

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 29 GENNAIO 2023

Mt 5, 1-12

Il progetto da lasciare nelle mani degli Apostoli è chiaro per Gesù. Lo annuncia nelle indicazioni che esprime nel cap. 5 di Matteo: sono le BEATITUDINI: l’elenco di ciò che indica l’impegno di coloro che intendono seguire l’insegnamento di Gesù e le conseguenze della accoglienza per esserne testimoni.

Otto – è il numero che ricorda la Risurrezione

72 – sono le parole usate per indicarle: è il numero che richiama tutti i popoli della terra.

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica! 

d. Mario


III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 22 GENNAIO 2023

Mt 4, 12-23

Gli Israeliti ricordavano bene quanto aveva annunciato il profeta Isaia: “… nella Galilea, dove vivevano assieme agli Israeliti molti che erano giunti dal paganesimo, si diffonde una LUCE!…”.
Gesù ha vissuto già molti anni per decidere ormai di iniziare a formare una comunità con quanti sono disponibili a lasciare quanto vivono ordinariamente … e seguirlo…

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo. – 15 gennaio 2023

ECCO L’AGNELLO DI DIO!

Alcune frasi di Giovanni il Battista rivelano il modo nel quale egli accoglie colui che è stato annunciato e che il popolo attendeva:

  • nel desiderio di poter unire la Parola di Dio che li avrebbe santificati di fronte ai tanti stranieri che ormai erano presenti sulla loro terra da dominatori;
  • e in lui avrebbero ritrovato lo Spirito della grandezza del Creatore che li avrebbe trasformati per essere Salvezza dei tanti stranieri che calpestavano la loro Terra…

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


BATTESIMO DEL SIGNORE – 8 GENNAIO 2023

Cari amici,
il Vangelo di oggi ci propone, dopo il messaggio dei “magi” venuti da lontano per indicare la chiamata all’Amore di Dio di tutta l’umanità, il primo gesto di Gesù che si presenta da Giovanni il Battista e chiede di essere battezzato, assieme a tutti coloro che ascoltano il richiamo di Giovanni, dopo 30 anni di vita vissuta nella riservatezza di Nazareth…

E’ coinvolto nel MISTERO della misericordia del Padre, che propone lentamente… la conoscenza del Padre!

Leggi il contributo di p. Alberto Maggi osm.

Buona Domenica,

d. Mario


1 GENNAIO 2023

Cari amici,

siamo arrivati al 2023!

Abbiamo ancora il richiamo all’attenzione dei pastori…

Ma la presenza partecipe di Maria e di Giuseppe è una presenza che fa riflettere per capire il senso degli avvenimenti che li vede partecipi, ma isolati nella comprensione.

Svolgono tutto quello che spetta a loro e che gli altri vedono e partecipano con una presenza di partecipazione … apparente. Si sentono coinvolti nel MISTERO, come se tutti fossero ritenuti necessari… indispensabili!

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica e Buon Anno!

d. Mario

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Youtube
Instagram
LinkedIn
Share