Commento al Vangelo anno 2024


II DOMENICA DI QUARESIMA – 25 FEBBRAIO 2024

Mc 9, 2-10

L’evangelista Marco nelle tentazioni di Gesù nel deserto non ha inteso presentare un periodo della vita del Signore, ma tutta l’esistenza Gesù è stato nel deserto tentato dal satana.

E nel corso del vangelo l’evangelista ha mostrato chi è questo satana.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

don Mario  


I DOMENICA DI QUARESIMA – 18 FEBBRAIO 2024


L’amore operoso verso il prossimo, l’intimo dialogo con Dio e l’autentico digiuno quaresimale mirano alla trasfigurazione dei desideri e alla purificazione del cuore, per abbandonare il lievito vecchio, intriso di malizia e di perversità, e per celebrare la Pasqua del Signore con azzimi di sincerità e di verità.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi

don Mario


VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 11 FEBBRAIO 2024

Mt 1, 40-45

L’evangelista ha scritto che Gesù insegna in tutta la Galilea. Ed ecco gli echi del suo insegnamento.

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.
don Mario


V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 4 FEBBRAIO 2024

Mc 1, 29-39

A Cafarnao, nella sinagoga, Gesù insegna per la prima volta.
E la gente capisce che la volontà di Dio non viene espressa attraverso la dottrina imposta dagli scribi, il magistero ufficiale del tempo, ma dall’azione liberatrice di Gesù.

Leggi il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

don Mario


IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 28 GENNAIO 2024

Mc 1, 21-28

Gesù ha chiamato i primi quattro discepoli e li ha invitati ad essere pescatori di uomini. Pescare gli uomini significa tirar fuori gli uomini dall’acqua che potrebbe dare loro la morte per dare la vita.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

don Mario  


III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 21 GENNAIO 2024

Mc 1, 14-20

Il potere crede di soffocare la voce della vita, della verità e della luce, ma non sa che, ogni volta che crede di aver soffocato questa voce, il Signore ne suscita una ancora più potente.  

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

don Mario


II DOMENICA DE TEMPO ORDINARIO – 14 GENNAIO 2024

Gv 1,35-42

Gesù viene definito “l’agnello di Dio che toglie il peccato del mondo”, non che toglie i peccati, come la trasposizione liturgica di questa frase ha poi fatto mettere nel testo. Non sono i peccati degli uomini che l’agnello espia, ma l’agnello di Dio toglie il peccato del mondo, cioè estirpa quella cappa di tenebre che impedisce nella comunità la comunicazione tra Dio e gli uomini.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

don Mario  


BATTESIMO DEL SIGNORE – 7 gennaio 2024

Mc 1, 7-11

Tutti gli evangelisti sono concordi nell’indicare l’attività di Gesù, come quella di colui che battezza nello Spirito Santo. E questo è possibile perché in Gesù risiede la pienezza dello Spirito Santo, cioè la forza, la capacità e la potenza d’amore di Dio. Questa accoglienza dello Spirito da parte di Gesù viene indicata dagli evangelisti nell’episodio del battesimo. Leggiamo come ce la narra l’evangelista Marco.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

don Mario

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Youtube
Instagram
LinkedIn
Share