Commento al Vangelo anno 2022


XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 25 SETTEMBRE 2022

Cari amici,
Luca riporta al capitolo 16 un insegnamento di Gesù che, accanto a molti altri, creava nella prima comunità cristiana degli atteggiamenti che facevano riferimento alla loro esperienza, ma che forse non avevano la forza per stimolare una vera conversione.

Del resto non è estraneo nemmeno a noi stessi il ritenere che tra la nostra vita e i nostri morti, coloro che ci hanno preceduto nell’Eternità, non vi sia alcuna relazione o partecipazione, e continuiamo a meravigliarci che Dio stesso si adatti a questa estraneità.

E’ la mentalità molto legata all’osservanza di leggi che obbligano chiunque, e Dio stesso, alla misteriosa rassegnazione.

Alla comprensione dell’insegnamento corrisponde essenzialmente il vivere nell’attenzione alle necessità e alle urgenze di quanti sono nella comunità… il povero e il ricco accompagnano sempre la complessità delle nostre scelte.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 18 SETTEMBRE 2022

Cari amici,

essere amministratori senza sperperare” : un desiderio facilmente condiviso.

E l’amministratore scaltro non lo possiamo denigrare: usa della scaltrezza per garantirsi il futuro.

Gesù dà questo insegnamento “ai discepoli”: a quanti desiderano essere qualificati come fedeli agli insegnamenti che Gesù offre nel cammino verso Gerusalemme.

Gesù presenta… la sua bontà, il segno della misericordia del Padre che si impone sull’autoritarismo di scribi e sacerdoti… Essere discepoli significa fidarsi della sua accoglienza, che non segue la spontanea convenienza.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 11 SETTEMBRE 2022

Cari amici,

essere perdonati” : un desiderio umano. Lo era anche al tempo di Gesù. Ma allora anche la religione convinceva della difficoltà. Il pensiero religioso, che richiamava l’attenzione e la conoscenza di Dio, non era di aiuto: preghiere e sacrifici mantenevano tutta la loro precarietà.

Il cammino di Gesù è segnato dalla una folla numerosa che chiede e spera. E Gesù presenta… la sua bontà, il segno della misericordia del Padre che si impone sull’autoritarismo di scribi e sacerdoti…che non perdona… Essere discepoli significa fidarsi di questa bontà…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 04 SETTEMBRE 2022

Cari amici,

il testo del Vangelo di Luca ci presenta oggi un discorso di Gesù che riveste un linguaggio di severità.

E allora abbiamo bisogno di soffermarci per cogliere dei particolari non trascurabili.

Si nota che il cammino di Gesù è segnato da una folla numerosa. E Gesù si volta, quasi ad interrompere il cammino per farsi comprendere meglio da quanti han già manifestato incomprensione o esprimono il desiderio di accompagnarlo al Tempio dove … avranno modo di ammirare la sua capacità di imporsi sull’autoritarismo di scribi e sacerdoti… e di condividere il potere… Si impone una scelta per essere discepoli senza illusioni…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 28 AGOSTO 2022

Cari amici,

oggi ci viene proposto un brano del Vangelo di Marco.

Ci troviamo di fronte ad una osservazione che desta la nostra attenzione. Sono presenti i farisei e alcuni degli scribi venuti da Gerusalemme.

L’argomento crea un contrasto: l’osservanza della tradizione che proviene da quanto ricevuto eche garantisce la fedeltà. Le giustificazioni diventano facilmente un imbroglio, collegate al senso della purità o impurità dell’uomo di fede. Se ci pensiamo un po’ questo stesso contrasto genera anche oggi una sensazione di fedeltà o infedeltà…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 21 AGOSTO 2022

Cari amici,

Gesù faticosamente sale verso Gerusalemme, dove concluderà il grande mistero… Un tale gli va incontro e gli chiede se… “sono pochi quelli che si salvano?”…

Che cosa vuole sapere? E’ una domanda buttata là nel discorrere… o coglie l’occasione per capire qualche cosa tra le tante che non riesce a cogliere?

Gesù risponde, non lascia perdere, e richiama quanto già aveva annunciato, ma che chiedeva una migliore disponibilità: “sforzatevi di entrare per la porta stretta!”.

Quel tale sparisce e lascia che ciascuno possa capire la risposta…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 14 AGOSTO 2022

Cari amici,

il breve tratto di Luca ci introduce al dinamismo che contrappone il desiderio della PACE che Gesù esprime come desiderio da realizzare nella storia dell’umanità fino all’angoscia

e la constatazione che l’esistenza è segnata dalla DIVISIONE come segno della fatica che segnerà sempre presente l’umanità…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 07 AGOSTO 2022

Lc 12, 32-48

Cari amici,

piccolo gregge” tenetevi pronti! Lo dice Gesù verso i suoi dopo aver avuto mille prove della loro difficoltà a comprendere il suo messaggio.

Se leggiamo il testo con attenzione… è sempre nuovo.

Pronuncia ancora con insistenza la necessità di scegliere il “servire” come atteggiamento che individua lo stile non solo del Padre, ma anche della comunità dei suoi…

Anche nella migliore comprensione del testo… la fatica alla comprensione mantiene la sua opacità… L’atteggiamento del Padre forse ci giustifica nel sentirci meno responsabili…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 31 LUGLIO 2022

Lc 12, 13-21

Cari amici,
nel suo insegnamento Gesù si richiama all’eredità, come ansia del vivere umano.

Ed esorta: “fate attenzione, tenetevi lontani da ogni cupidigia!”

Un consiglio rivolto ad ogni UOMO tentato dal trovare ciò che crea le condizioni di vivere nell’abbondanza…: “accumulare tesori e arricchire presso Dio” le contraddizioni della vita…

Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 24 LUGLIO 2022

Lc 11,1-13

Cari amici,
molte volte abbiamo ripetuto la preghiera che Gesù consegna ai Discepoli, come risposta alla loro richiesta: insegnaci a pregare…

Una preghiera semplice che abbiamo appreso fin dall’inizio della nostra fede cristiana. Ma dobbiamo prendere il testo con le parole usate da Gesù, e accettare di non adattarci a espressioni più facili.

Abbiamo l’occasione di capire, non solo ad accogliere qualche semplice suggerimento di espressione in italiano, ma è l’occasione per capire le intenzioni autentiche di Gesù:

“…Padre nostro… sia santificato il tuo nome… donaci il pane quotidiano… rimetti i nostri debiti…”: è molto utile se non ci adattiamo alla semplice accettazione…

Qui i pensieri di p. Alberto Maggi.

Qui il commento dell’Associazione Il Filo sul Padre Nostro.

Buona Domenica!

d. Mario


XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 17 LUGLIO 2O22

Lc 10,38-42

Cari amici,
Luca mette sul cammino di Gesù verso Gerusalemme due donne che lo accolgono in casa: Marta e Maria. Non si ferma molto tempo Gesù in questo incontro, ma è sufficiente per distinguere i due caratteri e i due atteggiamenti scelti nella libertà con cui rispondono alla presenza improvvisata del Maestro. E nell’ascolto gli argomenti non mancheranno. Il giungere a Gerusalemme porterà grandi novità che Gesù già in queste confidenze preparerà…

Buona Domenica!

d. Mario


XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 10 LUGLIO 2022

Cari amici,

abbiamo tra le mani l’insegnamento di Gesù che prende lo spunto da una richiesta che gli viene rivolta da un “dottore della Legge” che desidera “metterlo alla prova”.

Nella risposta di Gesù la domanda di chi insegna: “….che cosa vi leggi?”.

E il “dottore della Legge” capisce che non può sottrarsi nella risposta. Gesù vuole rendere evidente “il prossimo” in una parabola che diventerà la sapienza di quanti desiderano ascoltarlo. Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 3 LUGLIO 2022

Lc 10, 1-12.17-20

Cari amici,
la Comunità cristiana viveva nella memoria di quanto Gesù aveva vissuto e annunciato.

Ma nulla di quanto ricevuto dall’insegnamento di Gesù era considerato “normale” e facilmente realizzabile.

Il significato dell’insegnamento di Gesù in questa insistenza è evidente, ma anche il considerarne la fatica nella realizzazione attraverso la necessità della personale testimonianza e nella difficoltà a farlo emergere nella vita comunitaria.

Non possiamo dimenticare che la Religione e i suoi responsabili si sono spesso trovati nella necessità di faticare per trovare la coerenza ….

E’ utile anche oggi rileggere il Vangelo nel ritrovare il significato essenziale di quanto Gesù indica come segno visibile del regno di Dio…

Buona Domenica!

d. Mario


XIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 26 GIUGNO 2022

Lc 9,51-62

Cari amici,

finite le celebrazioni pasquali, riprendiamo i tratti del Vangelo per cogliere gli insegnamenti di Gesù che erano vissuti dalla Comunità cristiana fin dall’inizio e viveva nella memoria di quanto Gesù aveva vissuto e annunciato. Ma di quanto ha insegnato non esistono degli scritti diretti che richiamino quanto egli disse.

P. Castillo, che noi seguiamo e leggiamo spesse volte, ha scritto una riflessione che ci è di grande aiuto. Tra l’altro egli scrive una riflessione sotto il titolo “La genialità di papa Francesco”:

è successo che nella Chiesa la Religione è più presente del Vangelo (nella vita dei cristiani)…. Le persone che frequentano la Messa pensano e dicono che stanno andando ad “un atto religioso”…”.

Ma non possiamo dimenticare che la Religione e i suoi capi si sono scontrati con Gesù e il suo Vangelo….

Penso ci sia utile rileggere il Vangelo di oggi di Luca nel significato essenziale di quanto Gesù esprime.

Buona Domenica!

d. Mario

Ecco il commento di p. Alberto Maggi.


CORPUS DOMINI – 19 GIUGNO 2022

Lc 9,11-17

Cari amici, 

domenica ci viene ricordato il mistero dell’Eucaristia. La presentazione del pensiero espresso da Gesù ci consente di capirne il senso più immediato e la necessità di non dimenticare l’aspetto più qualificante: l’attenzione al Regno e rispondere alle “cure” come bisogno nella comunità.

Particolare attenzione mi è richiamata dal “date voi stessi da mangiare”!

Ecco il commento di p. Alberto Maggi.

Buona domenica!

d. Mario  


SANTISSIMA TRINITA’ – 12 GIUGNO 2022

Gv 16, 12-15

Cari amici,

domenica è la giornata della SS.ma Trinità, ma p. Alberto si sofferma a spiegarne non il significato teologico, quanto piuttosto il testo del Vangelo di Giovanni dal quale si deduce la conoscenza del grande mistero.

Lunedì 13 giugno è un mese dalla morte di don Piero Primieri.

Cari saluti!

d. Mario  


DOMENICA DI PENTECOSTE – 5 GIUGNO 2022

Gv 14, 15-16.23-26

Cari Amici,
siamo al giorno di PENTECOSTE. Lo Spirito Santo, promesso da Gesù durante l’ultima Cena, appare in lingue di fuoco e si identifica con tutti i presenti nel Cenacolo.
Ci sono varie letture che ci spiegano questo fatto, ma quello che normalmente trascuriamo è che questa celebrazione ricorda anche per il popolo ebraico un avvenimento unico: la consegna della THORA’ a Mosè sul monte Sinai. Commento di p. Alberto Maggi.

Per chi desiderasse approfondire un po’, allego un articolo apparso questa settimana su Famiglia Cristiana.

Buona Domenica!

d. Mario


ASCENSIONE DEL SIGNORE – 29 MAGGIO 2022

Lc 24,46-53

Cari amici,

il vangelo di Luca ci presenta il mistero dell’ascensione di Gesù che ha lo scopo di “aprire la nostra mente all’intelligenza delle Scritture”. E’ affermato da Gesù nell’incontrare i Discepoli che faticano a comprendere il senso di quanto è avvenuto nel Messia.

Di questo voi siete testimoni. Ed ecco io mando su di voi lo Spirito che il Padre mio ha promesso”.

Ma devono faticare per lasciare il tempio! Verrà il dono dello Spirito che insegnerà ogni cosa! Leggi il commento di p. Alberto Maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


VI DOMENICA DI PASQUA – 22MAGGIO 2022

Gv 14, 23-29

Cari amici,

per aiutarci a dare lo spazio di riflessione alla VI Domenica di Pasqua, oggi vi propongo la riflessione di p. Ermes Ronchi. E’ una sintesi che prende in esame alcune frasi, alle quali possiamo aggiungere le nostre personali indicazioni. Di particolare attenzione è quanto p. Ermes si sofferma nella comprensione del dono della PACE.

Un cordiale saluto. Buona Domenica!

d. Mario


V DOMENICA DI PASQUA – 15 MAGGIO 2022

Gv 13, 31-35

Cari amici,

la V Domenica di Pasqua ci presenta in breve il momento in cui Gesù presenta durante l’Ultima Cena la Gloria di Dio e il comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi! E’ un contenuto che si manifesta in tutta la sua ricchezza! Oggi l’esemplarità di don PIERO ci aiuta a comprenderne il senso pieno. Leggi il commento di p. Alberto maggi.

Buona Domenica!

d. Mario


IV DOMENICA DI PASQUA – 8 MAGGIO 2022

Gv 10, 27-30

Cari amici,

siamo già arrivati alla IV Domenica di Pasqua.

Siamo nella opportunità di leggere quanto troviamo nel Vangelo di Giovanni, nei capitoli 9 e 10, anche se ci vengono suggeriti soltanto 4 versetti del capitolo 10.

Per trovare un orientamento del messaggio vi suggerisco di mettere l’ attenzione nella lettura di ambedue i capitoli.

La comunità di Giovanni sente la necessità di approfondire questi contenuti che riassumono i temi, già presenti negli altri Vangeli, attraverso delle azioni compiute da Gesù Luce del mondo e Salvezza nella necessità.

Buona Domenica!

d. Mario


III DOMENICA DI PASQUA – 1 MAGGIO 2022

Cari amici,
siamo alla terza domenica dopo PASQUA.
Il vangelo proposto è quello di Luca al capitolo 24.
“Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture … poiché per la gioia non credevano ancora …”
Le parole del Vangelo, che sentiamo piuttosto distanti per il tempo trascorso, sono ancora per noi accettabili, ma gli avvenimenti attuali ci riportano alla difficoltà di accettare la realtà…
Buona Domenica!
d. Mario


II DOMENICA DI PASQUA – 24 APRILE 2022

Gv 20,19-31

Cari amici,

Gesù appare ai discepoli. Già hanno saputo quei fatti avvenuti al mattino. La corsa delle donne. E l’apparire di Gesù… Ora il racconto annota che le porte erano chiuse e Gesù appare e augura “Pace”, rassicurando che è proprio lui! E dona Spirito Santo che consola e purifica.

Segni di presenza!

Tommaso …. è là, dopo 8 giorni, e rappresenta i dubbi che continueranno a trasmettere la pazienza dell’amore di Dio!

Ciao! Vi allego la possibilità di cogliere la PACE con i commenti di p. Alberto.

Buona Domenica!

d. Mario


DOMENICA DI PASQUA – 17 APRILE 2022

Gv 20,1-9

Cari amici,

BUONA PASQUA !

Ci accoglie la Risurrezione del Signore Gesù !

Accogliamo l’avvenimento che segna la nostra storia e ci stimola a valorizzare l’avvenimento che dà speranza alla nostra umanità e ogni giorno la cronaca della guerra ci costringe al limite che ci è imposto da scopi impossibili da giustificare.

Buona Domenica!

d. Mario


DOMENICA DELLE PALME – 10 APRILE 2022

LC 19, 28-40

Cari amici,

leggeremo la Passione affrontata da Gesù e raccontata dal Vangelo di Luca.

Ma all’inizio della celebrazione c’è la lettura dell’entrata di Gesù a Gerusalemme. E’ un fatto straordinario, i discepoli sarebbero già predisposti a fare in modo che Gesù possa esprimersi come Messia, così come espresso e indicato anche da Zaccaria… sono nella pienezza del loro sogno, tanto distante da quanto espresso da Gesù con un linguaggio che potrebbe aiutarli a superare l’illusione.

Vale la pena che cerchiamo di capire seguendo le spiegazioni di Alberto.

Buona Domenica!

d. Mario


V DOMENICA DI QUARESIMA – 3 APRILE 2022

Gv 8, 1-11

Cari amici,

Domenica prossima rifletteremo sul misterioso ingresso di Gesù a Gerusalemme.

Oggi abbiamo davanti l’incontro di Gesù con la donna che viene buttata davanti a lui da quanti si sono attrezzati per creare una situazione che dovrebbe essere senza via di scampo!

Leggiamo quanto ci spiega Alberto Maggi : la comunità cristiana ha peccato fin dall’inizio di intransigenza, di desiderio efficace di separarsi dai peccatori veri che non lasciano dubbi!

….Preghiamo, se lo ritenete importante, per il SINODO che si aprirà in ottobre… Non sembra che ancora i nostri Vescovi e le nostre comunità ne siano molto coinvolte…

Buona Domenica!

d. Mario


IV DOMENICA DI QUARESIMA – 27 MARZO 2022

Lc 15 1,3.11-32

Cari amici,
la quarta Domenica di Quaresima ci aiuta a sentire la misericordia del Padre, come realtà che allontana da noi ogni timore. Personalmente ritengo che l’umanità abbia grande bisogno di non aver paura di Dio. Ci ha condizionato per molto tempo e ha falsificato i nostri senstimenti. Di fronte alla figura del Padre che ha un unico atteggiamento verso il figlio colpevole c’è solo l’atteggiamento della comprensione e della bontà.

Ma Alberto Maggi oggi ci invita a fermarci nella lettura delle prime due parabole: lo smarrimento della pecora smarrita e lo smarrimento della moneta: un uomo e una donna…. finezza nelle indicazioni di Gesù.

E la settimana scorsa siamo stati sorpresi, forse, da un gesto rivoluzionario di Papa Francesco, mentre ci attende un Sinodo universale. Vi aggiungo una considerazione di Gian Guido Vecchi. Due parole che possono esserci d’aiuto.

Buona Domenica!

d. Mario


III DOMENICA DI QUARESIMA – 20 MARZO 2022

Lc 13, 1-9

Cari amici,

la terza Domenica di Quaresima ci aiuta a sentirci coinvolti negli avvenimenti della nostra storia, come si sentivano al tempo di Gesù, quando la tragedia causata da Pilato (oggi lo percepiamo con il nome di Putin) aveva lasciato una grande impressione di precarietà e di sofferenza per la morte subita da molti, o una grande improvvisa disgrazia che avrebbe potuto riguardare ciascuno per un facile coinvolgimento sotto la torre dove molti si recavano spesso. La storia che potevano osservare anche nella vitalità degli alberi come esempi che richiamavano le “stranezze” che non seguono le nostre “esigenze”. Ecco il commento al Vangelo di p. Alberto Maggi.

E Papa Francesco continua a richiamarci all’impegno di una vitalità che possa cambiare e modificare il mistero di bontà che potrà esprimersi in un Sinodo che ci è ancora misterioso. Vi aggiungo una riflessione di Riccardo Cristiano, sperando che ci indichi la strada da percorrere.

Buona Domenica!

d. Mario


II DOMENICA DI QUARESIMA – 13 MARZO 2022

Lc 9, 28-36

La tradizione diceva che il messia sarebbe arrivato durante la festa delle Capanne. In ricordo
dell’antica liberazione si sarebbe inaugurata la nuova liberazione. Quindi il messia atteso, quello della
tradizione si sarebbe manifestato in questa festa. Ecco perché Pietro chiede di fare tre capanne. Vuole
che Gesù si manifesti come messia.

Leggi il commento di p. Alberto Maggi (www.studibiblici.it)


I DOMENICA DI QUARESIMA – 6 MARZO 2022

Lc 4,1-13

Cari amici,
siamo all’inizio della Quaresima. Ci viene ripresentato il racconto delle tre tentazioni di Gesù dopo il Battesimo ricevuto da Giovanni Battista.

Il testo di Alberto Maggi ci offre la possibilità di capirne il senso nella prospettiva di accogliere la sola via consentita per la purificazione dell’umanità.
Buona Domenica!
d. Mario


VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 27 FEBBRAIO 2022

Lc, 6, 39-45

Cari amici,
Mentre la nostra attenzione viene in questi giorni condizionata dai fatti di Putin nell’Ucraina, ci giunge il Vangelo di Luca a ricordarci l’insegnamento di Gesù che ricorda al discepolo la necessità di abbandonare la presunzione di saper esprimere la giustizia.
Alberto Maggi ci offre la possibilità di comprendere il senso che poteva rivestire per i discepoli che vivono in quel contesto, ma lo stesso episodio della parabola diventa strumento per indicare la correttezza dei fatti di questi giorni…
Vi aggiungo anche oggi una riflessione interessante di Grazia Villa dal titolo “Chiesa gerarchica e sinodalità” : qualche spunto che ci offre una delle riflessioni in preparazione al Sinodo mondiale annunciato da Papa Francesco.
Un caro saluto!
Buona Domenica!
d. Mario


VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 20 FEBBRAIO 2022

LC, 6,27-38

Cari amici, in questo momento mi giunge pure la notizia che è morto don Carlo Molari che abbiamo avuto la possibilità di ascoltare varie volte a Trieste. Era un ascolto privilegiato di una mente illuminata che ci portava chiarezza e serena prospettiva anche nella missionarietà.

Oggi vi allego la spiegazione di p. Alberto ma vi aggiungo pure una riflessione della comunità religiosa di S. Paolo fuori le Mura. Ora vi allego tutto il testo, che è abbondante, per chi volesse conoscere meglio quanto è stato sofferto in questi anni.

Un cordiale saluto!

d. Mario


VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 13 FEBBRAIO 2022

Cari amici,
ecco il commento “segnato” del Vangelo di domani, Domenica, di p. Alberto Maggi, con l’aggiunta di una riflessione di Adista: “Da che parte stai?”. Se giungesse qualche risposta dai lettori… potrebbe essere utile!
Ciao! Buona Domenica 6a !
d. Mario


V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 6 FEBBRAIO 2022

Lc 5,1-11

Cari amici,
e anche oggi, con un  po’ di fatica, riesco ad inviarvi il nostro contributo.
I computer sono una bella invenzione, ma che fatica a trovare tutto quello serve!!!
Cari saluti! a iniziare dalle volontarie e volontari!
Riuscirete ad apprezzare?
Ciao!
don Mario

Leggi il contributo di p. Alberto Maggi e una riflessione in previsione del Sinodo dei Vescovi del 2023.


IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 30 GENNAIO 2022

Lc, 4, 21-30

Carissimi, finalmente riprendo i consueti contatti di amicizia con voi. Sono ancora un acciaccato, ma riprendendo le attività possibili, spero di di ritrovare la strada consueta. D’accordo con d. Giorgio, celebrerò alla Domenica alle ore 8.30 a S. CATERINA a Trieste.

Oggi riprendo cercando di presentarvi in modo semplice il testo del vangelo di Luca che ci è affidato questa domenica. Vi suggerisco di leggere questo tratto come se fosse un testo mai letto prima. Questo è già faticoso. Così lo percepivano allora. E scorgevano la novità rispetto ai molti precetti religiosi ai quali si sentivano costretti, La religione li schiavizzava. Uscire da questo essere sottomessi è essenziale.

don Mario

Leggi il commento al Vangelo tratto da p. Alberto Maggi.


III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 23 GENNAIO 2022

Lc 1,1-4; 4,14-21

‘E mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio.

Qual è il lieto annunzio che i poveri attendono? La fine della povertà. E sarà questo l’obiettivo di Gesù, creare una società alternativa dove le persone, anziché accumulare per sé, condividano con gli altri.

Leggi il commento al Vangelo di P. Alberto Maggi (www.studibiblici.it)


II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – 16 GENNAIO 2022

Gv, 2, 1-11

“Questo non è un racconto di un’acqua cambiata in vino o per ospiti già alticci, ma ci parla del cambio dell’alleanza. Non più il bisogno di purificarsi per accogliere l’amore di Dio, ma accogliere l’amore di Dio, che è quello che purifica l’uomo.”

Il commento al Vangelo di P. Alberto Maggi. (www.studibiblici.it)


BATTESIMO DEL SIGNORE – 9 GENNAIO 2022

Lc 3,15-16.21-22.

La colomba è quell’animale che rimane affezionato, attaccatissimo al suo nido originario.
Gli si può cambiare il nido, farne uno nuovo, ma lei non ne vuole sapere. Quindi Gesù è il nido dello Spirito, è là dove si manifesta la pienezza dell’amore di Dio.

Leggi l’articolo di P. Alberto Maggi (www.studibiblici.it)


II DOMENICA DI NATALE – 2 GENNAIO 2022

IL VERBO SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZO A NOI

Gv 1, 1-18 – Coloro che si pongono a fianco della verità, della luce e dell’amore, saranno sempre vincitori sulla tenebra, sull’odio e sulla morte.

Leggi il Commento al Vangelo di p. Alberto MAGGI OSM (www.studibiblici.it)

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Youtube
Instagram
LinkedIn
Share