Gagal
Questo itinerario di educazione alla mondialità per la scuola secondaria prende avvio da un gioco di simulazione che permette di sperimentare alcune difficoltá vissute quotidianamente da tante famiglie dei paesi impoveriti, la cui sopravvivenza é legata al ciclo agricolo annuale. L’approfondimento successivo porta la classe a riflettere sui temi della malnutrizione e della denutrizione, toccando in questo modo anche la problematica delle inique regole del mercato mondiale.
Obiettivi
- Stimolare atteggiamenti di curiosità e di apertura nei confronti delle problematiche planetarie
- Aiutare a comprendere le principali regole di funzionamento del mercato mondiale, mettendo in luce i suoi effetti perversi sui Paesi poveri
- Indurre ad affrontare il tema “fame, denutrizione e malnutrizione” analizzandolo con l’aiuto di informazioni e dati
- Presentare le attività e i progetti dell'ACCRI inerenti all’impegno per il diritto al cibo e la sovranità alimentare
- Aiutare a mettere a fuoco il proprio atteggiamento mentale difronte a questa realtà di squilibri
- Favorire cambiamenti nello stile di vita orientati a scelte di sobrietà e di condivisione
Tempi
Due incontri di due ore ciascuno
Contenuti
1) Il gioco “Ce la fai a farcela?”: è un gioco di simulazione che permette di immedesimarsi, durante un ciclo agricolo annuale, in una famiglia del Ciad e di viverne la quotidianitá e le difficoltá legate in modo particolare al momento della soudure
2) Approfondimento: è un incontro interattivo che, utilizzando video e slides, permette di affrontare il tema della fame e di rifletterci a gruppi e personalmente.
Metodologia
- giochi di simulazione
- lavoro a piccoli gruppi
- momenti di comunicazione-racconto con utilizzo di slides
- attività interattive con utilizzo di vari strumenti
- rielaborazione in gruppo
Translate »