Due nuovi ragazzi in servizio civile a Trieste

Posted by Gestore Sito accri, With 0 Comments, Category: Generale,

Dopo i rinvii causati dall'emergenza sanitaria, finalmente il 30 aprile 2020 è iniziato il servizio civile di Davide e Guglielmo. Inizialmente in modalità remota, con la formazione generale curata dalla FOCSIV, successivamente, sempre da casa, la formazione specifica del progetto "ConoscerSI - per una cultura dell'incontro" in cui andranno ad operare. Le attività iniziali sono state adeguate elle possibilità essendo le scuole chiuse. Davide attualmente sta dando una mano alla Caritas all'Emporio della Solidarietà, mentre Guglielmo sta portando il suo contributo a distanza. A breve potranno prestare servizio presso la sede.

Ecco le loro presentazioni:

Buongiorno, 

Mi chiamo Guglielmo e sono un volontario servizio civile. 

Classe 1991, sono un appassionato di cinema e di letteratura fantasy, al terzo anno di lettere all'università e coltivo la passione per creare oggetti in cuoio e in legno. ho scelto di divenire un volontario inizialmente per fare semplice esperienza lavorativa, ma col tempo, operare per nobili intenti come la sconfitta della povertà o l’integrazione dei popoli al fine di creare una cittadinanza mondiale, mi han fatto ricredere in parte, convincendomi a portare avanti questo progetto, soprattutto, per poter far valere anche la mia idea di poter fare di meglio. 

Per citare l’attore Keanu Reeves: "Non riesco a far parte di un mondo, dove essere una persona gentile è uno svantaggio." Sperando di poter fare la mia parte, nell'auspicio di poter cambiare qualcosa. 

********

Salve, mi chiamo Davide e sono del 92, e sono un volontario con il Servizio Civile. 

Ho scelto di fare volontariato perché, per citare un libro che mi ha cambiato la vita, "La via della verità è la via della pace e della fratellanza tra uomini". 

Ho scelto il progetto dell'ACCRI perché mi piaceva molto il progetto didattico nelle scuole, per provare a raccontare la bellezza della diversità. Ma anche perché, nel mio piccolo, penso sia necessario diffondere la verità in un mondo che vive di bugie.