Cucine migliorate – rocket stove – contro il fuoco con tre pietre

Cucine migliorate – rocket stove – contro il fuoco con tre pietre

Già in precedenza vi abbiamo presentato il gruppo Mtakatifu Ann, uno dei gruppi PIC (Project Implementing Committee) con cui l’ACCRI collabora da diversi anni e che si trova nell’area di Mutuobare (Kenya). In passato, diversi componenti del gruppo hanno partecipato al progetto per l’installazione dei tanks che l’ACCRI ha portato a termine all’inizio di quest’anno (2020); il gruppo ha, inoltre, partecipato a diversi training sull’allevamento di polli.
Le signore di Mtakatifu Ann, in occasione di uno dei loro incontri mensili allietati da chiacchiere e cibo a volontà, sono state coinvolte in una breve sessione di training sulla gestione della cucina più efficiente e “pulita”. Si è parlato di cucine a basso consumo energetico (anche dette “improved rocket stoves”). Questo tipo di cucine ha diversi vantaggi: il minor consumo di legna, e quindi di spesa per il suo acquisto, la riduzione del fumo in cucina (quindi un miglioramento della salute di chi cucina quotidianamente), tempi di cottura ridotti.

Rocket stove

L’uso di queste cucine, nonostante siano vendute a prezzi accessibili, non è ancora molto diffuso e le donne preferiscono di norma cucinare con le pentole posate su tre pietre che circondano il fuoco (metodo delle “three stones”). Proprio per questo, John (operatore della Caritas di Embu) ha mostrato alle partecipanti la differenza tra due fuochi accesi in modo diverso: uno con legna bagnata, un altro con della legna secca, con l’obiettivo di dimostrare che, con un minimo di attenzione e dei piccoli accorgimenti a costo zero, si possono diminuire i fumi di combustione e quindi avere un ambiente più salutare in cucina (non sempre i fuochi sono accesi all’aperto). Le signore presenti si sono cimentate fin da subito nell’accensione del fuoco con questo metodo che nonostante sia molto semplice e quasi scontato può portare dei grandi benefici e migliorare le condizioni di chi trascorre gran parte del suo tempo in cucina.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Visita il sito del progetto in Kenya

Seguici e condividi:

Tags: , , ,