JAMHURI DAY – KENYA

JAMHURI DAY – KENYA

Il 12 dicembre si festeggia in Kenya il “Jamhuri day”, la Festa della Repubblica.

Nel non lontano 1963 (precisamente il primo giugno) il Kenya iniziò il suo processo di indipendenza dalla Gran Bretagna, ponendo fine a oltre 70 anni di controllo coloniale. La neonata nazione avrà però bisogno di tempo per raggiungere la tanto desiderata forma repubblicana.

Dopo un anno e mezzo di transizione fra l’ex governo britannico e le nuove istituzioni locali, il 12 dicembre 1964
venne proclamata la “Jamhuri ya Kenya” (“Repubblica del Kenya”), alla cui presidenza fu scelto Jomo Kenyatta, figura di primo piano nel nuovo nazionalismo keniano.

Una volta ottenuta la piena autonomia, il paese dovette affrontare il non facile cammino verso la democratizzazione, percorso che trovò non pochi ostacoli e difficoltà nei decenni a seguire. Come la maggior parte dei paesi africani post-indipendenza, fu necessario un grande lavoro di cucitura e ascolto di tutte le parti coinvolte in questo nuovo processo.

Una nazione come il Kenya possiede al suo interno un numero elevatissimo di etnie e tribù diverse (al 2017 si contavano 44 tribù ufficiali, figurarsi con quelle non ufficiali!), ognuna delle quali con le proprie necessità e richieste. Fu soprattutto per questo motivo che, purtroppo, avvennero anche episodi di violenza inter-etnica nel paese, soprattutto nei periodi elettorali.

Nel corso della sua storia il Kenya ha dimostrato e dimostra tutt’ora la sua forte volontà di mantenere buoni target democratici, nonostante qualche eventuale scossa e turbolenza.

C’è sicuramente del lavoro da fare, la democrazia è come un orto che richiede acqua e cure quotidiane, impegno e dedizione, sia da parte dei governanti che dei cittadini, in Kenya come in qualunque altra parte del mondo.

Ma il “Jahmuri day” ci ricorda di come sia importante e fondamentale coltivare questo processo, per poter dare la possibilità alla democrazia di fare i suoi passi in avanti per un futuro comune migliore. E l’unica istituzione che può garantire questa libertà non può che essere la Repubblica.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione e con i REGALI SOLIDALI!

Vai alla pagina del progetto in Kenya.

Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Youtube
Instagram
LinkedIn
Share

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.