KENYA: come si diventa un gruppo PLD?

KENYA: come si diventa un gruppo PLD?

Il gruppo John 3:16 (dal Vangelo di Giovanni 3:16 “Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna”) fa parte della PIC (Project Implementation Committee) che comprende più di 20 gruppi di agricoltori e allevatori con cui l’ACCRI lavora ormai da diversi anni nelle aree di Iriamurai e Mutuobare.

John 3:16 è un gruppo che ha manifestato fin da subito tra i suoi membri un buon feeling, coinvolgimento, puntualità e interesse a essere seguiti da parte dei facilitatori dell’ACCRI, ma anche indipendenza per poter perseguire la propria strada e coltivare le proprie aspettative decisamente “superiori” al livello medio degli altri gruppi che fanno parte della PIC.

Nel mese di marzo, il gruppo ha avanzato la richiesta per diventare un gruppo PLD (People Led Development), un tipo di gruppo che riceve un supporto diverso rispetto ai gruppi con cui il nostro team abitualmente lavora. I gruppi PLD, infatti, sono seguiti da operatori specifici della Caritas, il partner locale, da cui ricevono un supporto tecnico e formativo per implementare attività in diversi ambiti: dalla sicurezza alimentare, alla tutela ambientale, allo sviluppo economico.

La richiesta è stata inizialmente motivata da un’eccedenza di prodotti agricoli da gestire, quali miglio, mango e cassava, e che vorrebbe trasformare per poter creare prodotti con un valore maggiore e più evoluto rispetto al prodotto agricolo di partenza.

Il nostro team ha deciso di assecondare questa richiesta e ha messo in contatto i referenti del gruppo con l’operatore di Caritas che si occupa dei gruppi PLD della parrocchia di Iriamurai.

Il 19 maggio c’è stato un primo incontro conoscitivo con il rappresentante della Caritas che ha spiegato le condizioni e i requisiti necessari per entrare a far parte di questa “categoria”. Il gruppo si prenderà un po’ di tempo per capire se effettivamente questo è il percorso giusto da seguire per valorizzare nel modo migliore le proprie risorse e le attività. In caso di risposta affermativa il prossimo step sarà la costruzione di un piano d’azione specifico.

Vi terremo aggiornati!

Le volontarie

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Vai alla pagina del progetto in Kenya.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *