Il diritto allo studio per le ragazze in Kenya

Il diritto allo studio per le ragazze in Kenya

Il rientro a scuola, avvenuto questa settimana, non è stato semplice e scorrevole per tutte le contee del Kenya.
Come scrive il Daily Nation, ci sono alcune contee che si stanno trovando di fronte ad una vera e propria piaga sociale: l’aumento delle gravidanze tra ragazze in età scolare e l’aumento del lavoro minorile tra i ragazzi in età scolare.
I dati più preoccupanti arrivano dalla costa, in particolare dalle contee di Lamu, Kilifi, Kwale, Mombasa e Taita Taveta.
I numeri più alti, però, arrivano dalla contea di Nandi, dove i dati dicono che ad oggi ci sono più di 6.000 ragazze incinte in età scolare. A Nandi i chiefs delle varie locations (i funzionari amministrativi della contea) sono stati addirittura incaricati di raccogliere dati sulle ragazze in questione e assicurarsi che tornino a scuola. I genitori che potrebbero aver costretto le proprie figlie minori a sposarsi saranno perseguibili penalmente (nell’articolo si parla di arresto), così come i mariti.
Nella contea di Baringo, invece, 6.000 ragazzi appartenenti alla comunità ilchamus (un sottogruppo Masai) perderanno i primi giorni del trimestre poiché si trovano in isolamento per un mese, dopo essere stati sottoposti al rito della circoncisione una settimana fa.
Migliaia di ragazzi non sono liberi di poter esercitare uno dei loro diritti più importanti e fondamentali per il loro futuro.

Per approfondire, leggi l’articolo.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Visita il sito del progetto in Kenya

Seguici e condividi:

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *