Previsione precipitazioni in Kenya: troppe piogge o troppo poche?

Previsione precipitazioni in Kenya: troppe piogge o troppo poche?

Il Participatory Scenario Planning (PSP) è un approccio che utilizza le previsioni climatiche stagionali al fine di ottenere mezzi di sussistenza più resilienti e una migliore gestione dei rischi, rafforzando la capacità di adattamento da parte delle comunità locali, spesso vulnerabili, e dei governi locali (in questo caso le contee del Kenya), come elemento chiave per l’adattamento agli impatti del cambiamento climatico.
Da questo approccio nasce il “Participatory Scenario Planning (PSP) Advisory bulletin based on weather forecast for October-November-December forecast – (Short Rains)”, un documento che vede la collaborazione tra l’Upper Tana NRMP (Natural Resource Management Project), l’Agricultural Sector Development e il servizio meteorologico della Contea di Embu.
Nello specifico, questo documento si riferisce alle piogge (dette short rains) che ci saranno tra ottobre, novembre e dicembre nella contea di Embu. A livello generale, le piogge previste saranno al di sotto del normale e scarsamente distribuite nel tempo e nello spazio. Nonostante ciò, non si possono totalmente escludere episodi isolati di forti temporali che potrebbero causare inondazioni, soprattutto nel Mbeere South.
In particolare, per quanto riguarda il settore agricolo e quello alimentare, si consiglia agli agricoltori di preparare il terreno in anticipo e di piantare raccolti a maturazione precoce entro la metà di ottobre. Anche gli allevatori dovranno preparare il foraggio per i propri animali in tempo. Le pratiche di gestione delle terre dovrebbero includere tecniche di agricoltura conservativa, di conservazione del suolo e l’utilizzo di colture di copertura, di letame organico, di raccolta dell’acqua.
Una seconda parte del documento viene dedicata più specificatamente all’allevamento al fine di preservarne la salute. Ci sono malattie collegate alla stagionalità, ma è previsto l’aumento di malattie più specifiche come la malattia di New Castle (pseudopeste aviaria) e la febbre tifoidea per cui viene consigliato di mantenere sempre puliti gli ambienti dove risiedono gli animali.
Un’ultima parte del documento è dedicata a una serie di settori che potrebbero essere messi sotto stress durante la stagione delle piogge: la possibilità di alluvioni; il settore idro-energetico (in caso non piovesse abbastanza ne potrebbe risentire parecchio); il settore dei trasporti e della sicurezza pubblica e stradale; l’attivazione immediata dei sistemi di drenaggio dell’acqua; il settore economico che, in caso di raccolti non sufficienti, potrebbe risentirne; il settore sanitario in riferimento a tutte quelle malattie connesse all’acqua (malaria, tifo, colera); il settore ambientale in generale e ultimo, ma non per importanza, il settore della sicurezza interna della contea: se il settore economico entra in crisi per mancanza di guadagno dalla parte agricola e dell’allevamento è naturale che ci possano essere delle ricadute a livello sociale, come l’aumento della povertà e della criminalità.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Visita il sito del progetto in Kenya

Seguici e condividi:

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *