Il ruolo dei catechisti in Kenya

Il ruolo dei catechisti in Kenya

Quando si pensa ai catechisti, spesso vengono in mente i pomeriggi in cui da bambini si andava a catechismo appunto. C’erano queste persone, non proprio degli insegnanti, chi più giovane, chi più esperto,  che ci accompagnavano preparandoci ai sacramenti della Comunione e la Cresima. 

Tutt’ora in Italia i catechisti hanno questo ruolo, mentre in Kenya se ne aggiungono altri.

L’incontro avuto con i catechisti nei giorni scorsi è stato uno step molto importante nel percorso che il team del progetto in Kenya sta realizzando con i giovani della parrocchia di Iriamurai. Infatti i catechisti rappresentano delle figure chiave all’interno della struttura parrocchiale, soprattutto per l’attivazione delle persone, non solo degli adulti, ma anche dei giovani.

Sono loro i portavoce delle istanze che provengono dalla comunità, sono coloro che si incontrano con il parroco o e riferiscono alle varie prayer houses (cappelle) che, spesso, si trovano molto lontano dalla parrocchia; nella maggior parte dei casi la Messa domenicale, viene celebrata in questi centri dislocati sul territorio per permettere a tutti i fedeli di seguirla. I catechisti svolgono questo ruolo di “ponte” tra le cappelle e il centro, e possono sostituire il sacerdote  che non può essere presente su un territorio così vasto come quello della parrocchia di Iriamurai, celebrando la liturgia della Parola.

Il team formato da operatori locali e volontarie si è reso conto del potenziale di queste figure che arrivano in modo capillare laddove sia il team che il parroco difficilmente riescono ad entrare. Questa è la principale ragione per cui si è chiesta la loro collaborazione: dapprima per un semplice passaggio di informazioni ai giovani riguardo ai due seminari che il team sta organizzando per la prima settimana di ottobre, ma anche  in una prospettiva di lungo termine: sarebbe infatti interessante creare una sorta di comitato che possa promuovere in maniera più strutturata e coinvolgente le attività con e per i giovani.

I catechisti, insieme al parroco, agli insegnanti e ai leader dei giovani, potranno essere le figure chiave per creare questo comitato con cui collaborare e progettare insieme.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Vai alla pagina del progetto in Kenya.

Seguici e condividi:

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *