GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

Anche il nostro team in Kenya ha celebrato la giornata mondiale dell’ambiente!

Come spesso vi abbiamo raccontato, i progetti dell’ACCRI in Kenya hanno l’ambiente come principale protagonista: che si tratti di programmi nelle scuole, di training con i gruppi di agricoltori e di allevatori delle zone di Iriamurai e di Mutuobare, di attività con i giovani, tanta attenzione e cura viene data all’aspetto ambientale. Vi ricordate la piantumazione di quasi 1000 alberi [vai all’articolo]? La pulizia dei mercati [vai all’articolo]? Bene, questi sono solo alcuni esempi dell’impegno dell’ACCRI sul tema ambientale che diventa sempre più importante e urgente, soprattutto in luoghi come il Kenya dove ci sono molte risorse naturali, ma l’attenzione e la sensibilità sull’argomento da parte delle persone è davvero ridotta.

Pertanto, ci è sembrato significativo cogliere l’occasione della visita di Claudio e di Sara, giunti finalmente a Iriamurai dall’Italia per visitare i progetti in corso e quelli in partenza, per celebrare questa giornata insieme al gruppo Thayu con cui il nostro team (volontari e operatori della Caritas) lavora a stretto contatto da diversi anni.

Dopo aver accolto i due ospiti con un caloroso benvenuto, sono stati invitati a piantare un piccolo albero di mango vicino al luogo dove, da sempre, il gruppo si incontra per i suoi appuntamenti. Il gruppo Thayu ha anche mostrato con orgoglio ai visitatori i propri progetti: il pollaio e la shamba (campo coltivato) comunitari, di cui negli articoli precedenti [vai all’articolo] vi abbiamo raccontato gli inizi e i progressi.

Sara e Claudio, con il gruppo Thayu, piantano l’albero di mango

“È stato significativo condividere questo momento con i componenti del gruppo Thayu. L’entusiasmo con cui ci hanno coinvolto e reso partecipi all’operazione piantumazione dell’albero di mango, ci ha fatto capire quanto l’argomento sia sentito e quanto avessero il piacere di condividerlo con noi” (Claudio). 

La cura che bisogna avere per far crescere un albero in una zona semi-arida come quella in cui operiamo, ci fa capire come le gocce d’acqua necessarie abbiamo un significato particolare. Il bene prezioso, il cosiddetto oro blu, l’acqua così rara ed essenziale che magari noi sprechiamo perché ne abbiamo con continuità, è invece sempre più rara in contesti come l’Africa, l’America Latina, l’Asia, ma è un argomento che interessa il mondo intero. Il futuro sarà migliore se tutti insieme ci impegniamo per usare e conservare al meglio l’acqua, i fiumi, i laghi ed i mari.

Puoi contribuire alla realizzazione dei progetti con una donazione!

Vai alla pagina del progetto in Kenya.

Seguici e condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *