Tag: kenya

Al gruppo Thayu arrivano i pulcini

Siamo contenti di segnalare che uno dei gruppi con cui collaboriamo da diversi anni e di cui spesso vi abbiamo parlato, il gruppo Thayu, in Kenya, è stato inserito nel programma del governo locale di sostegno agli agricoltori (vedi articolo dedicato) e il 27 novembre ha ricevuto 400 pulcini. Il nostro team è stato invitato…
Read more

Iniziativa giovani: diamo i numeri!

Volge alla conclusione la prima fase delle attività che negli ultimi mesi hanno coinvolto i giovani delle parrocchie di Iriamurai e Mutuobare (Kenya) nell’ambito della sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e dell’azione concreta nella protezione dell’ambiente.Oggi vogliamo darvi qualche numero, per sottolineare la partecipazione e l’entusiasmo che le attività hanno riscosso tra i ragazzi.12 incontri di…
Read more

A Kiria – Kenya – la scuola primaria è per l’ambiente

L’attività di tree planting scelta dai ragazzi del gruppo di Kiria ha coinvolto anche la scuola primaria St. Mark, beneficiaria del progetto Orti didattici e da poco riaperta dopo la chiusura forzata a causa del Coronavirus. La giornata di attività si è svolta con il nostro team e tre rappresentanti del gruppo di giovani che…
Read more

Il gruppo Utheri Widows chiede formazione!

Utheri Widows è un gruppo che fa parte della PIC (Project Implementation Committee) con cui l’ACCRI opera da diversi anni nelle sue attività a sostegno degli agricoltori e degli allevatori locali nell’area di Iriamurai – Kenya. Uno degli interessi che questo gruppo ha manifestato è stato quello di ricevere un training sull’allevamento delle capre da…
Read more

Una vita migliore con M-Pesa in Kenya

Photo credit: www.qz.com M-Pesa (“M” sta per mobile, “Pesa” in lingua swahili significa soldi) è un servizio finanziario su base telefonica che può essere fatto con qualsiasi tipo di telefono (dai più obsoleti agli smartphone) accessibile a tutti, anche a coloro (e sono la stragrande maggioranza) che non hanno un conto corrente bancario. Con questo…
Read more

Le piantine di alberi per la protezione dell’ambiente in Kenya

Nella foto si vede il nostro pick up, riempito di piantine di “cassia” e di “neem” (specie arboree locali) che verranno distribuite ai giovani di Iriamurai e Mutuobare. I ragazzi hanno già individuato i luoghi in cui piantare le piantine, hanno poi scavato le buche, successivamente si occuperanno della piantumazione e di innaffiare i piccoli…
Read more

Il futuro delle foreste in Kenya, riusciremo a salvarle?

In Kenya, le foreste contribuiscono allo sviluppo economico e ai mezzi di sussistenza del paese. Supportano diversi settori economici, tra cui l’agricoltura, l’orticoltura, il turismo, la fauna selvatica e l’energia.I paesaggi forestali sono, inoltre, fondamentali per il rafforzamento della resilienza delle comunità ai cambiamenti climatici fornendo importanti beni, tra cui l’acqua, la conservazione della biodiversità,…
Read more

Previsione precipitazioni in Kenya: troppe piogge o troppo poche?

Il Participatory Scenario Planning (PSP) è un approccio che utilizza le previsioni climatiche stagionali al fine di ottenere mezzi di sussistenza più resilienti e una migliore gestione dei rischi, rafforzando la capacità di adattamento da parte delle comunità locali, spesso vulnerabili, e dei governi locali (in questo caso le contee del Kenya), come elemento chiave…
Read more

Il diritto allo studio per le ragazze in Kenya

Il rientro a scuola, avvenuto questa settimana, non è stato semplice e scorrevole per tutte le contee del Kenya.Come scrive il Daily Nation, ci sono alcune contee che si stanno trovando di fronte ad una vera e propria piaga sociale: l’aumento delle gravidanze tra ragazze in età scolare e l’aumento del lavoro minorile tra i…
Read more

Riaprono le scuole in Kenya

Dal Kenya. Mentre le università e alcuni college tecnici hanno riaperto i battenti lo scorso 5 ottobre, Prof. George Magoha, Ministro dell’Istruzione kenyota, martedì 6 ottobre ha annunciato anche la riapertura, seppur graduale, delle scuole primarie e secondarie. Da lunedì 12 ottobre, infatti, i primi a rientrare tra i banchi sono stati gli studenti di…
Read more